Tatuaggio: arriva il fast tattoo

Tatuaggio: in molte vorrebbero ma non osano. Mai provato con i temporary tattoo? Non è la stessa cosa ma sono perfetti per un primo approccio.

Chi ne ha già fatto uno, o più di uno, probabilmente non avrà il dilemma che assale chi da tempo tentenna sul da farsi: ovvero tatuarsi o non tatuarsi? Perchè il tatuaggio è una di quelle cose che si ama o si odia. Tra chi lo ama c’è una percentuale notevole di indecise che vorrebbe osare ma ha paura di pentirsi. A cui piacerebbe ma che da tempo immemorabile non riesce a decidersi sul disegno da farsi tatuare. Ci sono poi quelli che “vorrei ma non ho l’età”, adducendo come scusa che il tatuaggio è bello su un fisico sodo e atletico ma sulla pelle che da cenni di cedimento è come il rimmel sbavato. A tutta la tribù degli indecisi viene in aiuto il più grande problem solver dei nostri tempi: la rete. La soluzione? I temporary tattoo. Su internet impazzano i siti che offrono tatuaggi temporanei. Ma lasciate da parte i ricordi di infanzia con quella sorta di tatuaggi rudimentali, che si trovavano nelle patatine, e con cui i nostri genitori ci pasticciare. Quelli in vendita sui siti come Etsy o su Tattly sono irresistibili. Ce ne sono di tutte le forme e colori; dal classico messaggio agli animali, da quelli microscopici a quelli più grandi. I puristi del tatuaggio storceranno il naso perchè è come paragonare un Barolo al vino da banco. Certo non hanno il fascino di quelli veri ma si possono cambiare a seconda dell’umore o dell’abito e non richiedono lunghe e spesso dolorose sedute sotto l’ago del tatuatore. Sono l’alternativa fashion e girly per noi donne affette da shopping convulsivo e che in tema mode siamo delle fedifraghe seriali. Noi che al per sempre di un tatuaggio preferiamo il fast tattoo, che dura il tempo di un giorno o una settimana, proprio come l’abito appena acquistato nella catena fast fashion. Chi invece ha deciso di compiere il passo, e ancora non ha trovato l’ispirazione sul disegno, può fare una prova con i temorary tattoo e nel frattempo visitare le pagine di siti cult come Tattoologist che ha un archivio di foto di tatuaggi, senza fine, periodicamente aggiornati.

Written By
More from redazione
Liz Moores di Papillon Artisan Perfumes si racconta e ci presenta le sue fragranze
La profumeria indie come non l’avete mai conosciuta. Liz Moores di Papillon...
Read More

Rispondi