Beauty routine: Marco Loriga

Alla scoperta della beauty routine dei gentleman italiani: Marco Loriga; PR e contributing editor per il web magazine Fashion Times

 

“Sono Marco Loriga e sono un vero “isolano”, un sardo Doc, diretto, schietto e molto testardo. La Sardegna è la mia bella ed unica terra. Vivo tra questa bellissima isola e Milano, anche se la mia famiglia vive un po’ sparsa per il mondo tra la Sardegna, il Canada, la Thailandia e l’Inghilterra. Dopo la mia laurea in legge e un Master in Styling e PR. mi occupo da 10 anni di Ufficio Stampa moda, oltre ad essere contributing editor per il magazine on line “Fashion Times” dove intervisto tutte le settimane, sula mia rubrica Focus On, chi ha delle belle storie da raccontare; storie di grandi passioni. Mi definisco un “solitario socievole” perché amo la compagnia ma i miei spazi (quelli da solo con me stesso) sono “sacri”, e dedicati alle mie uniche passioni: la lettura, la moda, la fotografia, i libri e i giornali (ne ho migliaia in archivio). Mi piace la sostanza delle cose e per conquistare la mia amicizia, testa, cultura, simpatia e onestà sono fondamentali. Questa è la mia beauty routine”

Un succo detox, té o una tisana che ama bere.  Sono sincero. Sono un grande amante del caffè. Tassativamente tre al giorno, anche prima di andare a dormire la sera, perché ho bisogno di sentirmi sempre un po’ “elettrico” e concentrato. In ogni caso mi piace bere ogni tanto un bella tazza di tè e sempre il classico al limone…

Il profumo preferito. Amo i classici, i primi nati e lanciati da ogni maison-brand. Mi piace molto – anche se ora faccio un po’ fatica a trovarlo – Lagerfeld Classic, una fragranza che trovo sofisticata, forte (ma non troppo) e che mi fa sentire bene. Lo alterno a volte, solo con Armani, ma anche qui sempre il classico, il primo lanciato anni e anni fa da Re Giorgio.

L’essenza per la casa preferita. La lavanda che metto anche sul cuscino che uso per dormire. E’ un profumo che mi ricorda la mia casa d’infanzia in Sardegna.

Un rito prima di coricarsi.  E’ molto schematico e sempre lo stesso: faccio la doccia, lavo i denti, mi pettino la barba e poi nell’ordine faccio un check su Instagram, Facebook e leggo qualche pagina del libro del momento. Adesso sto leggendo i racconti di Guy De Maupassant.

I prodotti beauty indispensabili. Uso spesso i prodotti di Soha Sardinia, il marchio dei miei amici Giovanni Pisu e André Baradat. Le loro creme all’estratto di uva Cannonau (che poi è il nostro buonissimo vino sardo), l’olio e lo scrub che faccio ogni dieci giorni circa sono fenomenali. Poi per la barba in particolare, uso molto anche i prodotti di DR K mentre per la doccia mi piace usare – primo tra tutti – il bagno doccia per bambini della Johnson’s.

Cosa fa per mantenersi in forma? Sono un pigro nato … perciò ogni giorno mi impongo per tutto una disciplina ferrea, quasi calvinista. E questo anche per mantenermi in forma. Pesistica 3 volte alla settimana (e senza esagerare) perché trovo che il fisico eccessivamente muscoloso sia poco elegante. Credo anche tantissimo al benessere dell’animo-spirito, perciò punto sempre e prima di tutto – anche dell’allenamento fisico – al valore quotidiano della riflessione, del silenzio, dell’analisi di me stesso e della consapevolezza. Perché diciamolo chiaro lo stare in forma parte da li ovvero dall’accettazione e la consapevolezza di chi siamo. E il bene interiore traspare subito all’esterno.

Come si rilassa? Sono un solitario. Esco solo quando il lavoro me lo impone. Non amo il caos, odio le discoteche, i locali chiassosi e le tavolate di trenta persone. Il mio relax è molto facile da descrivere: stare con il mio compagno, la mia famiglia e due o tre amici fidatissimi che ho da tanti anni e che condividono gli unici miei interessi: il cinema, le mostre, la lettura e i giornali. Mi rilasso anche nelle trattorie per le quali ho una grande passione , quelle di una volta con le tovaglie e i tovaglioli di carta!

Un cibo che la fa stare bene. Sono un isolano. Il pesce sicuramente e poi i gnocchetti sardi, quelli che noi in dialetto chiamiamo Malloreddus…

Un vizio che si concede Purtroppo per carattere sono molto controllato in tutto di conseguenza “sgarro” molto raramente. Mi piace molto il vino rosso e sperimentare quelli delle varie regioni d’Italia… Forse è l’unico vizio…  un vizio che poi è davvero un piacere.

Una mania beauty. Sicuramente la barba (con tutti i suoi prodotti per curarla) e poi avere la testa sempre perfettamente rasata e profumata.

Nella sua routine beauty qual è il prodotto al quale non rinuncerebbe mai? E perché? Difficile rispondere perché sono più di uno:dentifricio, l’olio per la barba e la colonia per bambini che utilizzo per la mia testa rasata. Il dentifricio è sempre e solo esclusivamente Pasta del Capitano, mentre della Johnson’s uso (sulla mia testa rasata) la Johnson’s Baby Colonia (è una colonia delicatissima proprio per bambini molto molto piccoli che si usa dopo il bagnetto ma che va bene anche per i grandi , rende fresca e molto morbida la pelle). Tutti e tre mi fanno sentire sempre in ordine. Ma ci sarebbe anche altro….. e l’elenco sarebbe lungo….

Cosa non manca mai nel suo frigorifero. Sicuramente il latte, che compro fresco tutti i giorni. Ne bevo un litro al giorno.

Gli indirizzi beauty preferiti della sua città. Assolutamente i miei due barbieri. Curo infatti la mia barba in maniera maniacale. A Milano l’unico mio indirizzo e appuntamento settimanale è da Gino, un barbiere in pieno centro che per me è super, mi segue da anni e ormai sa esattamente cosa mi piace, cosa mi sta bene e come tenerla in ordine. In Sardegna invece – dove vivo una parte dell’anno –  vado da Alessandro Skill Barber (si trova a Gonnesa un piccolo paese ad un’ora da Cagliari). E’ talmente bravo che ci vanno da tutta la Sardegna.

Tags from the story
More from Vanessa Caputo
Apothecary Milano: lussi made in Italy
Una linea di saponi e di prodotti per la cura della barba...
Read More

Rispondi