Beauty Routine: Mitzi Von Wolfgang, founder della prima scuola di burlesque e cabaret in Italia

Mitzi Von Wolfgang è la founder di Burlesque School Milano, la prima scuola di burlesque e cabaret in Italia, nata nel 2008. Ha collaborato da allora con le più grandi star e insegnanti del burlesque a livello mondiale (Academy of burlesque and cabaret, Burlesque Hall of fame finishing school, etc) ed stata molte volte ospite di vari programmi TV come insegnante di burlesque nonché  coach di autostima e seduzione  (“Lady burlesque”, “Missione seduzione”,”Cambio vita”, “Detto Fatto”etc) nonché membro della giuria di vari Festival di burlesque internazionali. E’ la fondatrice e ideatrice di Milan Extraordinaire Festival, il festival dello spettacolo dal vivo. La prima scuola di burlesque in Italia insegna alle donne i segreti delle dive di burlesque sensuali, stravaganti e seducenti e come giocare con la fantasia, diventando di volta in volta la Showgirl,  Femme Fatale, Dangerous Mistress, l’affascinante Belle du jour o la sexy Pin-Up. “La vita è un palcoscenico e noi ne siamo le protagoniste!”

Ho la pelle sensibile, sottile e reattiva.
 
La mia skincare routine.
 
Ho due amici dermatologi e mi faccio consigliare da loro i prodotti da usare per il viso. Loro conoscono la mia pelle sensibile e a rischio allergie, perciò raramente provo i prodotti nuovi e sopratutto non in profumeria. Per la pulizia viso e trucco uso il semplice olio di cocco bio, che toglie anche il trucco “waterproof”, in seguito mi lavo il viso con un sapone specifico al latte di asina. Applico poi la lozione Biologique Recherche P50W, esfoliante, ma per pelli ultrasensibili (giorni alterni) e finisco con lo spruzzo dell’acqua minerale “Uriage” piena di sali minerali (infatti, è salata al giusto).
 
La mattina uso il siero “Skinceuticals  C E Ferrulic (passo molti mesi all’anno all’aperto e il rischio lentiggini e macchie  è altissimo). Come protezione SPF uso Advaced Brightenin Deffense, sempre di Skinceuticals.  La sera uso da decenni “Advanced Night repair” di Estée Lauder, ho l’impressione che mantiene la mia pelle “a prova di rughe” e che la ripari mentre dormo dai danni subiti durante il giorno (sole, inquinamento, mimica del viso). Ci aggiungo qualche goccia di olio “Puressentiel Huile Organic Elixir” che applico in massaggio di 5 minuti, usando anche la pompetta – coppetta di silicone,  che crea l’effetto “vacuum”, un massaggio profondo che drena e tonifica la pelle.
 
Un paio di volte alla settimana passo ance il roller di giada per massaggiare il viso con i movimenti ascendenti e contrastare l’effetto “gravità”. Sulle labbra metto il balsamo “Reve de miel ” di Nuxe e sulle mani la crema antimacchie “Nuxuriance Ultra antitache”. Per il contorno occhi uso “Larmes de fantome” di Garancia, che fa sgonfiare (ho la tendenza a trattenere l’acqua se mangio salato o bevo qualche bicchiere di vino). Sono prodotti che uso da anni, li compro in farmacia (spesso in Francia) e trovo che per il mio tipo di pelle siano d’aiuto.
 
Come sempre – è difficile consigliare un prodotto assai specifico, perché ho avuto testimonianze diverse e non sempre entusiasmanti dalla parte delle amiche alle quali li ho consigliati, ma devo dire che avevano una pelle diversa dalla mia. Perciò – posso consigliare solo i prodotti un pò”trasversali” come l’acqua termale in spray “Uriage” e sicuramente il massaggio con il roller di giada, perché non interferiscono con il tipo di pelle. Se devo apparire riposata, applico una fialetta “liftante” del siero “ISDIN Istant flash”.
 
I miei prodotti di make-up
 
PELLE: Iniziamo con la pelle di nuovo, per me è indispensabile il correttore “Laura Mercier Secret concealer” n° 2, lo applico con un pennellino sul contorno occhi, contorno naso e le macchioline. Spesso uso “Lancome teint miracle” N° 02 come fondotinta leggero   o “Double wear” di Estée Lauder se deve durare tutto il giorno ed essere più coprente. Il colore è “outdor beige” se siamo nelle stagioni più calde. Illumino in seguito il contorno occhi, l’arco di Cupido e i punti salienti del viso con “Touche Eclat” N° 02  di YSL, un pennellino magico che da tanta luce istantanea al viso. Se ho una serata o un incontro dove devo apparire riposata, uso il prodotto che “riempie” le rughette – Clarins Lisse Minute Base Comblante.
 
LABBRA:  Per il contorno labbra uso le matite di Laura Mercier – “Clover” – nudo, per i rossetti chiari e “Red Chocolate” per quelli da sera, intensi. I miei rossetti sono tantissimi, ma ne cito solo tre : Bobbi Brown – Rouge Pink 6, molto tenero e naturale, da giorno, invernale. Chanel – Rouge Allure Enjouér 95 Coral, per l’estate e YSL Rouge Volupté 16 – un rosso brillante e vivace per la sera. Sopra ci metto un tocco di Clarins “Huile Levres Honey Glam 07, trasparente dorato, al centro del labbro inferiore, per dare pienezza e rotondità.
 
BLUSH:  Nars “Multiple Orgasm”, un pesca luminoso in cream – stick, che fa apparire il viso riposato e da un colorito sexy., esattamente come il nome promette!  Lo applico come tutti i blush sulle guance , ma non tanto sugli zigomi, perché li ho  assai alti e sporgenti (sono Slava) – questo mio gesto non è adatto ai visi mediterranei.  Metto un po di blush anche sull’angolo esterno della palpebra superiore. Uso anche  “Orgasm Illuminator” sempre della Nars, un fluido oro rosa, da mettere sui punti del viso che devono riflettere  luce, l’effetto è molto fotogenico. Uso spesso anche Bobbi Brown Shimmer Brick, un illuminante multicolore per occhi, labbra e viso, comodo da portare in viaggio come prodotto “passe-partout”. Molto raramente uso la cipria in polvere, ho l’impressione che mi renda il viso un po’ artificiale. I truccatori che mi i truccano per le foto la usano, ma io non sono mai riuscita ad avere la giusta manualità… 
 
OCCHI:  Il gesto per me fondamentale è disegnare e ispessire le sopracciglia, di natura poco visibili. Subito lo sguardo si apre e diventa più sveglio, dando la struttura e il punto focale a tutto il resto del viso. Ultimamente uso STUDIO MAKEUP – palette sourcils, blond,  con il primer per ispessire e due colori per disegnare  Di giorno non uso mai gli ombretti, mi basta un tocco di blush sull’arcata superiore e un po di illuminante nell’angolo interno occhio, più una passata velocissima di mascara sulle ciglia superiori. Un tocco di  Shiseido “Aura dew”, Cosmic 03 , una crema dorata multiuso – occhi, viso labbra è un prodotto che da una luce particolare ma assai discreta. Se esco uso il piegaciglia Shu Uemura, e per qualche serata  informale le ciglia  a ciuffetti individuali della Mac, per rendere lo sguardo più importante.  Prima di mettere gli ombretti, uso il Primer Potion di Urban Decay, per far durare a lungo il trucco e non farlo virare. Ho gli occhi di un banale marrone scuro e inoltre, stretti e con pochissima palpebra superiore, perciò spesso gioco con i mascara colorati da mettere sulle punte delle ciglia, per dare un po di vivacità allo sguardo. Con la mia carnagione, occhi e capelli, vanno molto bene i  mascara Shiseido Chaos Control  , 04 Emerald e 03 Violet, assieme alle matite Plum Blossom 05 – viola e Birodo Green 06. Aggiungo un piccolissimo  e sottile trattino di eyeliner  “cat eye” nero Mac Last 24h (mantiene veramente la promessa e dura tutto il giorno senza spostarsi). Anche se si vedono poco sui miei occhi , uso in piccole dosi  gli ombretti Naked 3 di Urban Decay (toni naturali e rosati), per le occasioni sociali.
 
Questi  trucchi comprendono i colori specifici, adatti al mio colorito, occhi e capelli, dunque non posso consigliare i colori, ma qualche prodotto trasversale utile e facilmente applicabile potrebbe essere: Eyeliner Mac; ciglia ciuffetti individuali Mac; piegaciglia Shu Uemura, Illuminatore YSL Touche Eclat e illuminatole “Orgasm” di Nars – che sono i miei prodotti “culto”, adatti a tutte le carnagioni. Aggiungerei anche un prodotto universale che è  la semplice vaselina, da mettere sulle labbra, illuminare gli zigomi o anche le palpebre (se non abbiamo altro trucco).
 
Naturalmente, mi sono fermata a un trucco da giorno, perché quello da scena – Burlesque e Showgirl è completamente diverso.
 
Per capelli e corpo uso…. Ho i capelli dal fusto sottile e sono allergica a molti componenti chimici. Uso i prodotti della ” Phyto” francese  – Phytokeratine Extrème  – shampoo e crema e Phytodensia mask. Li alterno con uno stampo purificante sempre della Phyto, che toglie i residui dei vari prodotti che si depositano sul cuoio capelluto. Da un paio di anni ho scoperto uno stampoo e balsamo americano – “Mane and Tail”, nato per lavare e curare la criniera dei cavalli. L’effetto è molto visibile – i capelli appaiono più spessi e lucidi, dunque quest’ultimo potrebbe essere il mio prodotto – culto per i capelli.
 
Quanto al corpo, ho smesso di applicare le creme di profumeria anche se di grandi case, perché contengono tanti prodotti chimici, conservanti etc, che sono dei perturbatori endocrini e si depositano nel nostro organismo. La pelle del corpo è il nostro organo più esteso, perciò ho deciso di applicare solo i prodotti senza additivi ne conservanti – in breve  solo oli naturali.  Uso il burro “Shea butter” di Hedera vita o Autentico burro restituitivo viso, capelli,corpo  della Davines – un prodotto molto universale a 98% con componenti naturali. . Per i piedi, molto secchi, purtroppo, uso un fantastico prodotto che funziona miracolosamente “Serial 50 extreme crème pieds” della SVR, economico ed efficace. Per il massaggio e cercare di combattere la mia cellulite da ritenzione idrica uso olio “Puresentiel firming dry oil” con 18 oli essenziali  e senza conservanti né componenti chimici. Si usa con le coppette in silicone per il massaggio, che crea un movimento “sottovuoto” e drena bene. Mi piacerebbe essere più regolare nell’applicarlo e fare il massaggio drenante.
 
Non rinuncerei mai
 
all’Acqua termale “Uriage”, lenitiva, calmante, mineralizzante. Spazzola per capelli “Mason Pearson” in peli di tasso, rende i capelli più lucidi e sani. Non rinuncerei alla gestualità del massaggio, anche se non è un prodotto. Il filtro solare, ma anche qui – ci sono molti marchi.
 
Prodotti che mi hanno delusa su cui avevo invece grandi aspettative.
 
Alcuni prodotti della Sisley : Maschera alla rosa nera, le matite occhi che non “scrivono”, perché dure e non lasciano traccia visibile. “La Crème de La Mer – non ho visto alcuna differenza  significativa con altre creme meno costose.
 
Cosa mi rende una fedele consumatrice?
L’efficacia visibile è l’unico motivo per continuare ad usare un prodotto. Non sono curiosa di provare prodotti sempre nuovi, magari sono più sensibile al cambio nei cosmetici, perché mi attraggono  alcuni colori o texture nuovi.
 
Gli aspetti che mi influenzano di più quando acquisto un nuovo prodotto beauty.
 
Se ritengo che siano molto adatti come colori alla mia carnagione, capelli, occhi e forma del viso, mi viene voglia di provarli. Uso però sempre le solite tonalità che vanno bene con il mio “profilo” non provo nemmeno i colori che so che non mi donano.
 
Un prodotto che mi ha rslto una particolare problematica. 
 
La crema piedi Serial 50 della SVR, fondamentale er ammorbidire la pelle piedi. Les larmes de Fantome  della Garancia agisce bene sul gonfiore sotto gli occhi.
 
Una mania beauty.
 
Un filo minimo di trucco anche a casa, anche se sono sola e anche se sono malata e anche se nessuno mi vedrà. Basta sapere che mi vedrò io allo specchio ed è una ragione sufficiente per farlo. Per me è indispensabile, come lavarmi i denti o pettinarmi
 
Se fossi costretta ad usare solo un unico prodotto, per un anno.

Sull’isola deserta porterei  l’olio di cocco che è un prodotto universale – pelle, corpo, capelli. Due creme molto interessanti da viaggio e passe-partout sono “Embriolysse” e  “8 hours” di Elisabeth Arden, adatte a molteplici usi. Le uso da anni.
 
Un prodotto di cui ho sentito parlare e vorrei provare.
 
Vorrei provare la crema al caviale della “Prairie”, è molto costosa, me ne hanno parlato molto bene. Non ho mai provato le creme del Dr. Perricone, un’amica ne era molto sodisfatta (serum ai peptidi).
 
I siti e canali social beauty che seguo
 
Seguo alcuni siti di auto-massaggio – “Karina _na_more”, il canale youtube di Trinny Woodall che spesso presenta i suoi prodotti preferiti, fra gli aggeggi e prodotti cosmetici, inoltre è molto divertente. Credo che le creme siano importanti, ma che non possano fare moto contro la forza della gravità, perdita  e spostamento di grasso nel viso,  e contro i cambiamenti inevitabili ormonali. Perciò, sono molto curiosa di apprendere le tecniche di automassaggio e “ginnastica” per il viso, che possono aiutare con i gonfiori, perdita di tono etc.
 
Integratori

Uso le vitamine e minerali, nonché il collagene in polvere, resveratolo in capsule, olio di borragine e di”onagre”. Non dimentico mai i probiotici che prendo in cure di un mese varie volte l’anno.
 
Profumo preferito.
“Mitzah” di Collection Privée Dior, perche ha il mio nome (nomignolo di famiglia, sin da bambina e attuale), poi perché porta il nome di Mitzah Bricard, la musa di Mr. Dior, donna di raro estro, eleganza e chic. In ultimo – perché ha le mie essenze preferite: ambra, vanilla, miele, incenso bianco e spezie – cardamomo, coriandolo, rosa damascena e labdano, per il lato animale, felino e misterioso.
 
Tra profumeria e online? 
 
Se si tratta di trucco – in profumeria, mi piace veder il colore da vicino.

Cosa manca in profumeria? 
 
L’esperienza  estetica e intuizione del personale che sappia consigliare i colori e texture adatte a un tipo di persona, al tipo del  viso e alla triade  colore, forma e consistenza pelle/capelli/occhi. Ma forse sono io che spero e  pretendo troppo: vorrei un consiglio e suggerimento inusuale, coraggioso e indovinato – una felice sorpresa, che non mi capita da tanto. Mi ricordo ancora dei colori che non avrei scelto suggeritimi a Parigi, ma che si sono rivelati sorprendentemente belli sul mio viso. Ecco – vorrei ritrovare quelle sorprese ancora!
More from Vanessa Caputo
Simone Cosac: l’odore di Firenze
Alla scoperta del profumo di Firenze con Simone Cosac, proprietaria dell’omonimo brand...
Read More

Rispondi