Guerlain L’Art & La Matière: recensione di Rose Chérie

nor

Avevo 17 anni quando ho comprato il mio primo profumo.

Erano gli anni ’80 e, come in ogni periodo, c’era il tormentone del momento, non volevo un profumo in voga in quel periodo, volevo un profumo iconico, volevo un profumo Guerlain.

Scelsi Mitsouko che aveva un’aura, al mio olfatto, misteriosa e sofisticata.

L’ho usato per anni per poi tradirlo con altri profumi della maison, ma sempre grandi classici, come Shalimar.

In questo periodo sto usando una delle due nuove creazioni di Guerlain che fanno parte della collezione di fragranze esclusive, nota come L’Art & La Matière,

La fragranza si chiama Rose Chérie ed è un omaggio alla rosa, fiore prediletto dai parfumeur di Guerlain.

Una rosa civettuola, una rosa sbarazzina, pastellosa, femminile e romantica. Una rosa che odora di confetto.

Rose Chérie è un tripudio di rosa damascena, rosa bulgara, assoluta di rosa turca, rosa centifolia, mandorla poudré e lampone.

Il flacone in vetro squadrato, è prodotto da Pochet du Courval che realizza dal 1853 i flaconi della maison

La bottiglia può essere personalizzata nella boutique parigina. Sui flaconi possono essere incise delle iniziali, un nome o un breve messaggio. La piastrina posta sopra il tappo del flacone può essere scelta tra dodici versioni, dal metallo dorato martellato al vero legno di noce o wengé.

La collezione comprende una piastrina intarsiata di paglia, creazione di Lison de Caunes, una piastrina ricamata con l’ape Guerlain dall’Atelier Bizet, una versione realizzata in madreperla vibrante e scintillante, e infine una di gioielleria dell’Atelier Truscelli, con quaranta granati di rodolite o quaranta diamanti sintetici.

Per il filo si possono scegliere i colori oro, nero, blu, rosso, rosa o verde, così come l’oro o il nero per la nappa. Per se stessi o un regalo per una persona cara, un flacone personalizzato L’Art & La Matière rappresenta un oggetto unico, realizzato per durare nel tempo.

More from Vanessa Caputo
Ombre Azurite di Jean-Charles Brosseau
La Costa Azzurra, i suoi colori e l’odore portato dal vento, fonte...
Read More

Rispondi