I Profumi Della Mia Vita: Deborah Signorelli, assistente di volo e collezionista di fragranze

Mi chiamo Deborah, ho 37 anni e sono un’assistente di volo. Ho iniziato ad amare i profumi fin da bambina e sono sempre alla ricerca di nuovi e vecchi tesori olfattivi da scoprire. 

Il profumo per me è… Emozione e sperimentazione. È una parte di me, racconta quello che sono e come mi sento.

Il profumo che amo indossare… Uno solo sarebbe impossibile da citare, scelgo in base all’occasione e a quello che voglio trasmettere. Se sono al lavoro prediligo profumi delicati o skinscent, nella vita privata posso osare di più, e quindi mi sbizzarrisco.

Il profumo che mi fa sentire potente e sicura… Uno dei primi profumi che mi ha aperto le porte della nicchia è stato Carnal Flower di Frédéric Malle, sono passati diversi anni e nonostante diversi tradimenti olfattivi di mezzo, resta sempre il profumo che mi dà una marcia in più.

 Il profumo che mi fa tornare bambina… Dzing de L’Artisan Parfumeur, il profumo del circo. Una magia.

Da bambina… Mia mamma non è mai stata una grande appassionata, aveva qualche profumo ricevuto in regalo (Opium, Trussardi donna). In compenso già a dieci anni mi facevo “parcheggiare” in profumeria quando i miei andavano a fare la spesa. Per me era un momento magico, non vedevo l’ora di trovarmi in mezzo a tutti quei meravigliosi profumi da scoprire.

Il primo profumo che mi hanno regalato… Amarige di Givenchy, ero una dodicenne con gusti un pò sofisticati in effetti, decisamente fuori contesto ma lo adoravo e lo adoro tuttora.

Il primo profumo che ho acquistato… Allure edt di Chanel, avevo 14 anni e devo averlo provato in profumeria centinaia di volte prima fare il passo. Non perché non ne fossi convinta ma perché vedevo Chanel come qualcosa di irraggiungibile, una cosa “da grande”. 

I profumi che prediligo … Sono una “Guerlainofila” quindi non posso che rispondere Guerlain in tutte le sue sfaccettature. I loro profumi sono una firma olfattiva, li trovo impareggiabili. 

Il profumo che ho usato più a lungo… Chanel 22, e continuerò a usarlo. Mi fa sentire bene ed è uno dei miei #maisenza. 

Il profumo maschile che ho usato… Habit Rouge Dress Code di Guerlain, anche se definirlo maschile è decisamente riduttivo. Non esistono confini e distinzioni nella profumeria.

Il profumo che mi sono pentita di aver acquistato… Mi capita spesso di fare degli acquisti al buio che non sempre si rivelano dei successi. Li conservo lo stesso, i miei gusti sono in continua evoluzione e un domani non si sa mai che li possa apprezzare. 

Tra i miei profumi quello che mi rappresenta di più è… Interlude Woman di Amouage, un profumo in continua evoluzione. Un po’ come me. 

Il profumo che indosso oggi… L’Heure de Nuit di Guerlain, una rivisitazione in chiave moderna del classico L’Heure Bleu.

Un profumo che mi evoca momenti felici… Cap Neroli di Nicolai, mi ricorda l’estate, l’allegria. 

Se dovessi scegliere un profumo da indossare tutta la vita sarebbe L’Instant Magique di Guerlain. 

Tra i profumi che possiedo ne compaiono diversi del brand… Guerlain in primis, poi Chanel, Frédéric Malle, Amouage… ma in realtà la lista é piuttosto lunga.

Ogni fase della vita è legata ad un profumo, in particolare… In realtà non sono mai stata fedele ad un profumo per così tanto tempo da identificarlo con una fase della mia vita. Seguo l’emozione del momento. Sicuramente ho avuto delle “fasi”, intese come il momento delle vaniglie, quello della tuberosa e così via. Il bello è proprio cambiare in base a come mi sento. 

La mia collezione contiene…L’ultima volta che li ho contati erano circa 300, ma non li conto più da un po’. 

Amo le fragranze vintage perché… Perché inevitabilmente mi riportano indietro nel tempo e poi perché purtroppo per colpa delle restrizioni attuali moltissime componenti non possono più essere utilizzate.

La fragranza più preziosa che possiedo… Non saprei, forse Guet- Apens di Guerlain. 

La fragranza alla quale sono emotivamente legata… Dans tes Bras di Malle, non è stato amore al primo sniffo ma ho imparato ad apprezzarlo con il tempo

Le fragranze che ogni collezionista dovrebbe possedere sono… Tutti i classici di Guerlain, possibilmente vintage. L’Heure Bleue, Shalimar, Mitsouko, Jicky. Ma anche Chanel 5, Miss Dior, Opium. Sono tutti pilastri della profumeria che superano di gran lunga la nicchia moderna. 

Consiglio per acquisto delle fragranze vintage… Non darsi mai per vinti. Cercare, cercare e ancora cercare. Prima o poi si trova tutto. Devo dire che il mio lavoro aiuta perché si può ampliare molto la ricerca.

Il mio rituale profumato… Doccia, crema profumata e nuvola di profumo. 

Cosa vorrei trovare in profumeria… Originalità, purtroppo al giorno d’oggi la maggior parte delle ultime uscite ricordano qualcosa di già sentito

Online mi documento su… Fragrantica, Basenotes, Parfumo. Ma anche i gruppi di appassionati dove nascono spesso discussioni interessanti

Tra online e profumeria preferisco… Le profumerie fisiche, se ben gestite, restano sempre il luogo migliore per poter acquistare. On line ci vado per scovare i pezzi più difficili da trovare.

I miei siti di shopping online o profumerie sono… Neos1911, Parafarmacia Dr. Adbaya, Aus Liebe Zum Duft sono i miei preferiti. 

Come mi rilasso… Essendo una persona piuttosto quadrata mi rilasso mettendo in ordine. Apro le mie cantinette per i profumi e ne cambio la disposizione. A volte li ripongo per nota olfattiva, a volte per stagione o per brand. Mi chiudo nel mio mondo e non penso più a nulla.

Written By
More from Andrej Babicky
The Plum Girl: Avventure Di Un Naso Curioso
For English version scroll down Il mondo del profumo ha molte voci...
Read More

Rispondi