Sweet Do Nothing di D.S. & Durga: la mia recensione

Questa è la seconda fragranza del brand americano indie D.S. & Durga ispirata al Texas. La prima è stata El Cosmico ispirata alla città di Marfa, un boisé secco, tra le cui note c’è il creosoto.

La Larrea tridentata, nome del creosoto, è diffuso nei deserti di Mojave e Sonora, ma si può trovare anche Arizona, Nevada, Texas e Utah, e pare che abbia un forte odore terpenico. Cresoto presente anche tra le note di Sweet Do Nothing.

L’apertura di Sweet Do Nothing è il profumo di una giornata di inizio estate con un tripudio di note verdi croccanti, tra cui quella di cactus, e la combo neroli e fiori d’arancio, luminosissima, che ti sorprendono con la loro freschezza e vivacità. Ed è subito nostalgia della luce, la spensieratezza, la leggerezza che caratterizzano quel periodo dell’anno. Fiore d’arancio che è reso più cremoso grazie alla nota di fico. L’incenso evoca l’aridità dell’aria del Texas occidentale e il creosoto, che ha un profilo profumato terpenico fumoso si combina perfettamente con il cedro e il muschio delle note di fondo.

Il risultato? Sweet Do Nothing sulla mia pelle è un neroli verde e cremoso, dolce ma leggermente pungente, fresco e cremoso, che odora di pulito. 

More from Vanessa Caputo
Perfume Questionnaire: Niclas e Christine Lydeen
Il mondo olfattivo dei creatori di Agonist, brand di fragranze artistiche, nel...
Read More

Rispondi