David Frossard ci parla di Obvious Parfums, il suo nuovo brand di fragranze, la passione per boxe e molto altro…

Non si può dire che David Frossard, non ami le sfide, founder di Différentes Latitudes, di  Liquides, negozio parigino di culto e mecca degli appassionati di fragranze, del brand di bodycare per sportivi Bast. Ma Mister Frossard è anche il Direttore Creativo di Frapin, e co-founder, insieme all’amico Philippe di Méo, del brand di profumi Liquides Imaginaires. L’ultima avventura? Si chiama Obvious Parfums ed è sempre nel mondo delle fragranze ma scopriamone di più…

Da insegnante di filosofia al mondo del profumo. Come nasce la passione per le fragranze? Penso che il profumo tocchi il mondo immaginario. Ogni profumo è un “paradiso perduto” poiché gioca il ruolo di una scorciatoia nella memoria e riporta a un momento specifico della vita. Il profumo è anche un racconto e ha un legame con la nostra identità, o almeno quello che siamo pronti a mostrare di noi stessi agli altri.  Quindi il profumo  è legato al passato,  racconta storie e molto di ognuno di noi non giocando con la razionalità, ma con la sensualità e le emozioni.  Per me è il bene più filosofico che si possa acquistare.

Cos’è per te un profumo? Un profumo è un amico, un aiuto, uno scudo o una maschera, ma soprattutto è un piacere per se stessi prima di tutto, e questo molto importante. Se ti rende felice e bello, gli altri (amanti/amici, famiglia) ne sentiranno l’odore addosso e lo identificheranno con la tua personalità. Poiché è immateriale e va sul corpo, forse è una parte dell’anima.,,

Qual è il tuo primo ricordo olfattivo? Direi le vibrazioni e l’odore dell’estate in Corsica. I primi ricordi olfattivi sono spesso legati alla natura. E credo che i momenti più intensi della vita si svolgano nella natura selvaggia, come la visione di un nuovo e suggestivo scenario naturale. Ha qualcosa legato a un sentimento religioso. Non si può vedere, ma c’è più delle molecole, o dei materiali. Natura e profumo sono profondamente legati alla nostra anima.

Puoi parlarci del tuo nuovo progetto Obvious Parfums. Come è nato? E’ nato in India mentre stavo facendo una gara di tuk-tuk per beneficenza tra Jalsaimer e Cochi, cioè 3000 km in tuk-tuk. Abbiamo iniziato ad attraversare il deserto del Thar, faceva molto caldo e avevamo solo un’idea, quella di guidare abbastanza a lungo per raggiungere una spiaggia. Ma quando siamo arrivati ​​esausti siamo rimasti davvero delusi dal fatto che la spiaggia fosse piena di rifiuti, plastica e così via.  Quando sono tornato a Parigi ho deciso di creare un marchio eco friendly con un imballo riciclabile al 99% (solo la pompetta non è riciclabile) in più essendo in piena emergenza Covid ho pensato che i profumi avrebbero dovuto essere meno noiosi, meno pretenziosi (non essendo medici, non salviamo vite) e più diretti, dritti al punto. La mia ambizione era, molto grande e nello stesso tempo molto piccola; portare gioia ai nostri clienti con il minimo impatto sul pianeta. Pensavo che nel 21° secolo fosse abbastanza ovvio,

Direttore Creativo di Frapin, founder di Différentes Latitudes, di Bast una linea cosmetica. Ho dimenticato qualcosa? Ho anche creato Liquides Imaginaires con il mio amico Philippe Di Méo, ho aperto il negozio di profumeria Liquides a Parigi. Sono anche allenatore di boxe (la mia passione). Mi piace essere versatile, il mio obiettivo non è essere ricco, ma voglio vivere una vita piena di esperienze, apprendimento, incontri. Sono appassionato di VITA

Quali fragranze indossi oggi? La descriveresti con 3 aggettivi? Indosso un profumo al fico che ho creato per Obvious, prendendo ispirazione dai vignaioli in Corsica. Di solito piove spesso in Corsica e nei loro piccoli appezzamenti di vite piantano un albero di fico perché si dice che ha i piedi nell’acqua e la testa al sole.  Da questo detto cnasce il rpfumo al fico di Obvious.

Un odore che odi e uno che ami. Odio il Dyhydromyrcenol un molecola sintetica che trovi in ​​tutti i profumi commerciali per uomo. Ha un odore così a buon mercato e volgare. Adoro il vetiver è chic e potente.

Un odore senza il quale puoi vivere. Sicuramente odore di tartufo, o di formaggio (amo il parmigiano anche se sono francese!!)

Tra i profumi che indossi abitualmente qual è quello che si avvicina di più alla tua personalità? OBVIOUS è il marchio che è più vicino alla mia personalità: cool, rilassato ma consapevole di ciò che conta davvero!

Cosa pensi che manchi in profumeria oggi? Cosa vorresti vedere migliorato o cambiato? Penso che ci sia più bisogno di attitudine rock’n’roll!  È un mondo guidato dal denaro e troppi si dimenticano della magia del profumo accecati dalla sete di denaro.

Collezioni qualcosa? Emozioni.

Un indirizzo segreto a Parigi da condividere con noi. Il mio negozio Liquides ( www.liquides-parfums.com). Un luogo dove i veri amanti dei profumi possono trascorrere il loro tempo per condividere le proprie emozioni!

Obvious Parfums in Italia è in vendita nei Bar A Parfums Olfattorio e in selezionate profumerie 

More from Vanessa Caputo
Pan d’Oro di Tuttotondo: il profumo del Natale
Una linea di prodotti Made in Italy per il corpo e la...
Read More

Rispondi