Parfum Questionnaire: Francis Kurdjian

Francis Kurkdjian è uno dei nasi più importanti del mondo. Ecco le sue risposte al nostro parfum questionnaire.

 

Francis Kurkdjian è uno dei più celebri “nasi” della profumeria mondiale. Vero e proprio enfant prodige, ha esordito a soli 25 anni creando “Le Male” di Jean Paul Gaultier e da allora ha aggiunto al suo portfolio una moltitudine di fragranze iconiche, l’ultima per Carven. Si divide fra la sua attività di consulente per le maison più prestigiose del mondo e la sua linea personale di fragranze di lusso “Maison Francis Kurdjian“. Nel suo atelier di Parigi si possono acquistare tutti i suoi profumi e, per i più esigenti (e fortunati) è disponibile anche un super esclusivo servizio di fragranze personalizzate create “su misura”.

L’odore della tua infanzia. Quello dei biscotti.

La prima fragranza indossata. Van Cleef. Un regalo di mia madre, ricordo ancora la bottiglia marrone.

Qual è l’odore che preferisci? Quello che percepisco sul collo delle persone che amo.

Un odore di cibo che ami. L’insalata caprese: mi fa venire in mente l’estate, il caldo e le giornate all’aperto.

Un odore che odi. Sicuramente quello dei rifiuti.

Il profumo che avresti voluto inventare. Acqua di Giò.

La prima fragranza che hai creato. Le Male di Jean Paul Gaultier.

Collezioni qualcosa? Non mi piace l’idea di collezionare cose, trovo che l’attaccamento agli oggetti materiali sia del tutto privo di senso.

Qual è la creazione di cui sei più orgoglioso? La prossima.

Se fossi una fragranza? Mi piacerebbe essere una fragranza capace di rendere le persone felici donando calma e serenità.

Quali sono i segni distintivi delle tue fragranze? Cerco di scomparire dietro il brand, entro in intimità con il suo dna e cerco di trasmettere al pubblico l’emozione che c’è dietro un marchio, provando a sperimentare qualcosa di unico e mai fatto prima.

Fiore preferito. Amo tutti i fiori, tranne quelli che non profumano: li trovo tristi.

Profumo preferito. Non indosso mai profumi.

Un indirizzo segreto. Sembra strano, ma trovare una buona lavanderia è una vera impresa. Dopo innumerevoli tentativi e capi rovinati ho scoperto Delaporte (Rue Francois première, Paris, 75008) che oltre al lavaggio si occupa di ogni genere di manutenzione sui capi. Preziosissimo.

 

Be first to comment

Rispondi