Acqua di Parma Colonia: un classico intramontabile

Una fragranza iconica che da quasi un secolo continua ad essere un best seller. La storia di Acqua di Parma Colonia.

La sua storia ha inizio nel lontano 1916  in un piccolo laboratorio di Parma che produceva profumi. E’ qui che nasce Acqua di Parma Colonia concepita come fragranza esclusivamente maschile da usare applicata sui fazzoletti, come si usava allora. Fin dal suo esordio Acqua di Parma Colonia attira però l’attenzione perchè completamente diversa dalle fragranze dell’epoca. All’inizio del secolo scorso a farla da padrone sul mercato dei profumi maschili erano le colonie di origine tedesca, caratterizzate dall’essere molto intenese e forti, complesse nella loro composizione. La Colonia lanciata da Acqua di Parma al contrario era fresca, più agrumata e mediterranea, decisamente moderna. Un profumo di rottura che segnò un cambiamento nel mondo della profumeria. Il periodo di massimo successo arriva però tra gli anni ’30 agli anni ’50 complice il mondo del cinema. I grandi divi di Hollywood di passaggio in Italia si innamorano della fragranza che diventa un must e uno dei simboli del Made in Italy nel mondo.  Tra i clienti più famosi dell’epoca ci sono attori come Cary Grant e David Niven e la Acqua di Parma Colonia inizia ad essere apprezzata anche dall’universo femminile che vede Ava Gadner, Lana Turner e Audrey Hepburn diventare fan. L’essenza è ancora distillata a mano, così come anche il packaging è disegnato a mano, prodotto da artigiani esperti che usano gli stessi metodi del passato. Una fragranza iconica che continua ad essere, ancora oggi, un best seller della maison Acqua di Parma.

Note olfattive. Note di testa : arancia, bergamotto, limone, lavanda. Cuore: Rosmarino, Verdena, Rosa bulgara. Note di fondo: Sandalo, Mysore, Vetiver, Cedro. Ylan Ylang

BUY ON LINE: Acqua di Parma Colonia, Acqua di Parma Compra in profumeria: Acqua di Parma Colonia in Italia si può acquistare nei monomarca Acqua di Parma e in selezionate profumerie la cui lista è consultabile sul sito Acqua di Parma.

 

Be first to comment

Rispondi