SKINCARE STAGIONALE: quali sono i prodotti da usare e gli attivi da preferire? La parola alla cosmetologa

di Federica D’Incà Cosmetologa

L’estate è diversa dall’inverno che è diverso dall’autunno e dalla primavera, ogni stagione ha i propri colori e le proprie caratteristiche. Allora perché la beauty routine deve essere sempre uguale?

SKINCARE PRIMAVERILE

La skincare primaverile e quella autunnale si somigliano molto, infatti mentre i trattamenti autunnali preparano la pelle all’inverno quelli primaverili la preparano all’estate.

Dopo la stagione invernale la pelle può risultare secca e spenta, è importante quindi promuovere il turn over cellulare per eliminare le cellule morte dello strato corneo e ottenere un aspetto più luminoso. Si a trattamenti con Vitamina C, acidi esfolianti (basta una maschera esfoliante ogni dieci giorni, se avete la cute normale, non esagerate) e PHA, per le pelli più delicate, vanno bene anche gli scrub meccanici purché a base di particelle delicate e dalla forma regolare.

Essenziale idratare la pelle in vista dell’estate con cosmetici contenenti molecole dal potere fortemente idratante.

SKINCARE ESTIVA

L’estate si caratterizza per le elevate temperature e la maggiore esposizione alle radiazioni ultraviolette.

È essenziale in questo periodo riporre le creme utilizzate nel periodo invernale e passare a un prodotto dalla texture più leggera che non contenga olii minerali o olii vegetali pesanti che occludono l’epidermide.

La skincare quotidiana deve essere volta ad idratare la cute il più possibile, quindi sì a prodotti ad alta concentrazione di acido ialuronico (hyluronic acid), sodio ialuronato (sodium hyaluronate), trealosio (trealose), glicerina (glycerin), Sodium PCA e urea (questa in basse concentrazioni, altrimenti funge da cheratolitico).

Se la vostra pelle è particolarmente grassa o secerne molto sebo va bene anche saltare lo step della crema viso e utilizzare solo un siero a base acquosa.

Fondamentale in questo periodo dell’anno è l’applicazione quotidiana di una protezione solare adeguata al proprio fototipo cutaneo. Se vi infastidisce l’applicazione di un solare prima del make-up o della crema viso vi sono in commercio moltissime daily cream, o anche fondotinta, che contengono già un fattore di protezione SPF.

Quando siete in spiaggia ricordatevi di applicare anche uno spray protettivo per i capelli che risentono dell’effetto delle radiazioni UV e della salsedine.

SKINCARE AUTUNNALE

L’autunno è la stagione migliore per ripartire, si è carichi e riposati dopo le vacanze e si ha voglia di dedicare un’attenzione in più alla propria pelle e ai propri capelli.

La parola d’ordine per questa stagione è rinnovare, ovvero favorire il ricambio cutaneo e il turn over delle cellule dello strato superficiale della pelle (strato corneo).

Sono quindi perfetti i prodotti a base di alte concentrazioni di Vitamina C (ascorbic acid, sodium ascorbyl phosphate, ascorbyl glucoside, ascorbyl tetraisopalmitate etc) sia in forma liposolubile che in forma idrosolubile.

È bene ricominciare anche con dei peeling chimico a basa di alfa idrossiacidi come acido glicolico (glycolic acid), acido mandelico (mandelic acid), acido lattico (lactic acid) o di PHA che possiedono sia caratteristiche idratanti che esfolianti.

Continuare ad utilizzare, anche in questa stagione, la protezione solare in quanto l’esposizione al sole e l’intensità dei raggi solari sono ancora elevati.

Se i capelli sono molto danneggiati dal periodo estivo utilizzare delle maschere settimanali ad alto potere nutriente, ad esempio contenenti olio di argan (Argania spinosa kernel oil), olio di avocado (Simmondsia chinensis seed oil) o olio di mandorle (prunus amygdalus dulcis oil).

SKINCARE INVERNALE

L’inverno è di gran lunga la stagione più sfidante per le condizioni cutanee. Il repentino passaggio a temperature molto basse favorisce l’aumento della TEWL (Transepidermal Water Loss) con la conseguente perdita di idratazione dello strato corneo e possibili disordini cutanei e pelle secca.

In questa stagione le parole d’ordine sono proteggere e nutrire, quindi si all’utilizzo di creme più ricche contenenti olii vegetali e a grassi come il burro di karitè (Butyrospermum parkii butter). Anche i lipidi biomimetici come le ceramidi sono indicati per promuovere il benessere degli strati cutanei superficiali.

Se soffrite di macchie cutanee o se assumete dei farmaci fotosensibilizzanti (come la pillola anticoncezionale) è raccomandabile utilizzare una protezione solare anche in questo periodo.

L’inverno è la stagione ideale per combattere le macchie preesistenti con prodotti specifici ad alto contenuto di acidi esfolianti o molecole come il resorcinolo (resorcinol) o il phenylethyl resorcinol o loro sostituti di origine vegetale come il bachukiol.

 

Written By
More from redazione
Capelli: trattamento multifunzione OI/ Oil Davines
Doma i capelli ribelli e crespi e dona lucentezza senza appesantire. COS’E’:...
Read More

Rispondi