Tatuaggi o tattoos: Il blog con le foto più belle

Tatuaggi o tattos? Un blog raccoglie le foto dei più belli. Per chi è alla ricerca d’ispirazione o per chi vuole curiosare.

Googli tatuaggio e la ricerca produce quasi due milioni di risultati. Googli tattoo e rimani impressionata dalla cifra record di centoquarantasei milioni di risultati. Niente male per una nobile e antica pratica, che prima di diventare “la moda” degli ultimi decenni, era caduta nel dimenticatoio. Tenuta in vita da pochi cultori, quasi esclusivamente malavitosi, carcerati, donne di facili costumi e militari, rimasti gli unici ad onorare quest’arte, adornando i loro corpi con i tatuaggi. Un fenomeno di costume su cui si é scritto di tutto e si è detto di tutto.

Un fenomeno che non accenna a diminuire e che si è trasformato in un vero culto. Basta dare un occhio in rete alle migliaia di bacheche dedicate al tema sul social network Pinterest. Senza contare i blog sulla piattaforma tumblr che sono diventati meta di chi é alla ricerca di ispirazione per un nuovo disegno da farsi tatuare. Ed è stato questo il motivo che ha spinto Natalie Hanks a fondare nel 2009 Tattoologist, blog fotografico che recensisce solo immagini di tatuaggi.

Natalie, all’epoca, alla ricerca di ispirazioni per il suo primo tatuaggio, iniziò a spulciare in rete. Dopo giorni passati a visionare foto pensò che sarebbe stato più facile fare una scelta raccogliendo tutte le immagini che le piacevano in un blog. Un blog dove altri che avevano le sue stesse esigenze avrebbero potuto trovare ispirazione e condividere le loro esperienze attraverso i loro tatuaggi. Ed é così che Tattoologist é diventato un blog cult che vanta migliaia di follower.

La sua forza? Un archivio fotografico senza fine di foto di tatuaggi (la gran parte realizzati con inchiostro nero) inviate dai suoi follower, da tutto il mondo, e divise per temi. Nel frattempo Natalie ha fondato, nel 2011, il magazine No Cigar, di cui é anche il Direttore, e ha trasferito il blog all’interno del sito del giornale. Di sicuro l’unico Direttore con un blog personale del genere.

 

Be first to comment

Rispondi